giovedì 7 maggio 2015

Impressioni post Children's book fair

Impressioni post fiera...
Bella la mostra varia, e spazia su tante tecniche e visioni diverse del mondo illustrato. Prediligo le tecniche miste e l'illustrazione con anche il collage di carte da riciclo o intagliate per creare piani diversi o effetti ricercati sono state tra le mie preferite... Anche l'autrice cinese/giapponese in mostra vicino al caffè degli autori è stata una scoperta affascinante, un collage minuzioso (tecnica traforo) con carte stupende. In questa fiera ho notato inoltre che l'albo illustrato è il re della fiera, e questo un pó mi fa pensare... Per quanto lo ami dal punto di vista artistico e lavorativo, mi chiedo cos'avrebbe pensato mio figlio 8 enne... E chiedo a voi di fare altrettanto... Nello spazio Book shop quanti erano i tavoli non dedicati all'albo illustrato per lettori di 9-10-11 anni? E quanti per la fascia adolescenziale? La scelta ve lo dico io si riduceva a pochi tavoli... Cosa c'è quindi dopo l'albo illustrato per i nostri ragazzi? Sono poche le case editrici che avevano novità per quelle fasce d'età. Quindi pensiamoci, autori, illustratori, editori, non riduciamo le scelte dei nostri ragazzi, ma ampliamole, sono sicura che le idee non mancano.
La fiera inoltre è occasione per me per conoscere dal vero alcuni contatti che ho sulla pagina social (quando anche Facebook si trasforma in qualcosa di utile), e mi ha fatto tanto tanto piacere incontrare una ragazza che seguo da un po' che si chiama Roberta Terracchio, conosciuta tramite il blog IDAMM, che insieme ad altri illustratori ha creato un bellissimo progetto ad un tratto, e grazie a lei ho conosciuto anche Leandra la Rosa che ha una mano niente male :-) ed era alla sua prima fiera... Ma non l'avrei mai detto!  La fiera è anche occasione di incontrare cari amici e persone con cui ho lavorato o studiato, e conterranei che presentano libri belli che vincono premi come Lupo... Di Eva Rasano editore Bacchilegia, presentato nella libreria trame di Bologna, come l'associazione Hamelin di Bologna che conosco da così tanto tempo che mi sento vecchia, l'AIB, con tutti i progetti sulle biblioteche e sul libro che purtroppo visti i tagli alla cultura era presente solo come associazione e non come biblioteche singole, e questo penso sia un tornare indietro, perché la promozione dei libri va fatta sopratutto nelle biblioteche; l'associazione AI, e l'associazione Illustri, a quest'ultima un grazie particolare a Gianluca Folí per i consigli sul mio portfolio (portfoliorewiw) spazio zoo Bologna, e per le indicazioni da seguire su alcuni progetti in corso.  Ma per chi passa a Bologna a fiera finita ecco alcuni degli appuntamenti da non perdere... Escher, Fatherland etc... Ora vi saluto, con una piccola galleria di foto, se volete potete lasciare le vostre impressioni..

Illustrazioni di Roberta Terracchio alla libreria Trame
















Nessun commento:

Posta un commento