lunedì 26 febbraio 2018

Il Menabò questo sconosciuto

Penso sia utile in vista della Bologna Children Book Fair avere più informazioni sul Menabò, chiamato anche layout (in grafica e pubblicità), bozza (termine improprio) mentre in inglese è chiamato dummy.

Il dummy è il libro simulato in formato ridotto, pensato per una proposta ad un editore, un prototipo del vostro progetto libro completo di testo ed illustrazioni, dove avete già stabilito l'idea del formato, il numero delle pagine, l'impaginazione testo ed immagine.  Le bozze vengono raccolte ed ordinate all'interno di una gabbia predefinita con numerazione definitiva. Il menabò quindi precede l'imposizione tipografica. La copertina è un elemento a parte mentre vengono conteggiate le pagine bianche nella numerazione dei sedicesimi. E' necessario preparare  l'impaginazione di tutto il libro con i testi, le immagini, ecc. dopodiché si assemblano le stampe delle pagine e la copertina, e avrete il vostro libro simulato.

Esempio di struttura di un menabò, nella parte superiore la copertina che viene conteggiata e realizzata a parte. 


A volte non è necessario avere tutte le illustrazioni definitive per creare un Menabò, si possono inserire anche dei definitivi e gli schizzi a matita, è importante che si capisca la storia e le sequenze narrative, non importa se il vostro prototipo libro non è tutto a colori.

Il formato se non precedentemente indicato dall'editore, si sceglie in base alla quantità di testo e di immagini dovrà avere il libro. Prima di presentarsi ad un editore è preferibile sapere quali formati di libro stampa.
Vi faccio un esempio per un formato quadrato 21x21. Scegliete lo spazio che deve il carattere rispetto alle immagini, potete guardare altri libri dello stesso editore a cui è destinato il progetto tenendo presente anche  la fascia d'età di riferimento. Il confronto è utile per verificare se la quantità di testo è appropriata, e va bene anche per il tuo progetto libro. Il testo va suddiviso proporzionalmente alla parte illustrata tenendo presente anche il lato destro e sinistro del libro, se a piè di pagina o in testa, supponiamo di suddividerlo in 24 pagine. Una volta decise le proporzioni del libro e la distribuzione del testo si può utilizzare illustrator  per lo studio di impaginazione. E' importante che tutto il progetto abbia un armonia e una linearità grafica, si può procedere creando una gabbia con i margini per inserire l'elemento testuale. E' preferibile che il testo si appoggi verso l'esterno della pagina, in alto o in basso, a circa 2 cm dai bordi (oltre i 5 cm di abbondanza da lasciare per il taglio), in questo caso la gabbia dovrà avere come larghezza  la stessa base della pagina con i 2 cm di differenza, quindi dovrà avere 19 cm, mentre l'altezza sarà data dalle righe occupate dal testo, per gli albi illustrati, e sempre meglio stare tra le 2 max 4 righe a pagina.
Al termine di questa prima prova di impaginazione a computer, ci si può concentrare nella parte creativa. Si studia il testo già suddiviso in sequenze, si pensano i personaggi, lo spazio che deve occupare l'immagine, i pieni e i vuoti della composizione, se si è fatto già uno storyboard, questo è il momento di usarlo, serve per analizzare la sequenza delle scene e la loro costruzione, e l'impaginazione fatta al computer ci aiuta a rispettare gli spazi e il testo. Si prova e si riprova fino a quando siamo soddisfatti da testo e immagini.
Una volta fatto questo si scansionano i definitivi e si inseriscono al posto delle bozze e si ottiene un impaginato, verificando che il testo e le immagini non si disturbino a vicenda e considerando le varie piegature del testo.

****
Di seguito i materiali che occorrono per assemblare il menabò personale.

occorrente:
1)Cartoncino, colla, adesivi, disegni;
2)Per creare un menabò, devi innanzitutto preparare le pagine. Realizza i disegni al tratto ed i testi delle aperture. Segna la posizione dei crocini di ritaglio. Se preferisci, acquisisci le immagini al computer. Potrai così lavorare su delle copie stampate. Ritaglia le pagine secondo la dimensione definitiva. Quindi, per creare il menabò disponile in sequenza dai risguardi iniziali a quelli finali;
3)Crea il tuo menabò, piegando ogni foglio a metà. Schiaccia la piega con uno strumento piatto. Poi controlla che i bordi siano esattamente sovrapponibili. Per realizzare la tua rivista o il tuo libro, prendi la prima apertura con i risguardi iniziali. Posiziona all'interno della pagina piegata un foglio di carta pulito. Spruzza uno speciale adesivo dietro la pagina. Allinea la seconda e poi incollale con una leggera pressione.;
4)Per creare il menabò, ripeti il processo fino ad esaurimento delle pagine. Esercita una certa pressione in corrispondenza del dorso. Applica quindi delle pinze fermacarte alle due estremità e spennella con dell'adesivo vinilico. Attacca una striscia di carta e premi con forza. Lascia seccare completamente la colla per almeno una notte;
5)Per completare il tuo menabò, lavora preferibilmente in una stanza ben ventilata, su una superficie non troppo delicata. Crea una copertina con la tela da rilegatore ed assemblala al resto del libro. Posiziona della carta pulita tra la tela ed il primo risguardo. Spruzza dell'adesivo sul retro della pagina. Ricorda che lo spazio tra la copertina ed il libro deve essere uguale nella parte superiore ed inferiore;
6)Per creare il tuo menabò, segui queste indicazioni come esempio. Il libro ha un ipotetico volume di 128 pagine, in otto sedicesimi:

1. Occhietto 2. Pagina bianca 3. Frontespizio 4. Colophon 5. Prefazione / premessa 6. Pagina bianca 7. Presentazione 11. Dedica 12. Pagina bianca 13. Capitolo A 35. Capitolo B 77. Capitolo C 103. Capitolo D 124. Pagina bianca 125. Indice / sommario 126. Pagina bianca 127. Colophon 128. Pagina bianca.
Cristiana Casu esempio di una pagina del menabò
Cristiana Casu altro esempio di pagina del menabò





Guarda questi video potrebbero esserti utili:

https://www.youtube.com/watch?v=vFTPGfwe2g8

https://www.youtube.com/watch?v=SHvXWXh2hIk

Maggiori informazioni sul menabò e la stampa grafica:

http://www.serenoeditore.com/font/imposizione.htm


Nessun commento:

Posta un commento